Latemar Six-pack Le sei migliori piste del Latemar

Quest’anno l’area sciistica Obereggen festeggia il suo 50o compleanno… e per l’occasione mette in mostra i muscoli. Con “Latemar Six-pack” intendiamo un sestetto di piste dello Ski Center Latemar molto speciali che, come suggerisce il nome, mettono a dura prova gli addominali degli appassionati di sci. Oltre ad un’ottima forma fisica e una certa esperienza, queste piste richiedono soprattutto una cosa: la sete di adrenalina!

1. Oberholz

Il divertimento inizia sull’amatissima pista Oberholz, che con i suoi 600 metri di dislivello e il suo tracciato molto vario merita (almeno) una discesa. La pista, che per un tratto s’inoltra nel bosco e presenta diversi cambi di pendenza, è così larga da non dare la sensazione di affollamento nemmeno nelle giornate in cui è più frequentata. Varia e a tratti impegnativa, la Oberholz premia con una vista da sogno sulla Val d’Ega, le Alpi e la città di Bolzano.

2. Maierl

Dopo un buon riscaldamento si prosegue con la Maierl, una pista tecnicamente impegnativa che da anni ospita la Coppa Europa. Slalomisti professionisti e sciatori appassionati trovano ad attenderli una pista da 1,6 km con larghezza media di 53 metri, pendenza massima del 55% e neve perfetta su cui sfrecciare verso valle.

 

3. Pala di Santa

Non serve slacciare gli sci: la discesa verso il Paradiso continua a Pampeago. La pista Pala di Santa inizia sul soleggiato altipiano a 2.400 metri di quota e offre due varianti: quella facile con una vista panoramica mozzafiato e la pista nera Il Muro di Santa per 58% di pendenza e 100% di adrenalina.

 

4. Agnello

Il batticuore si prende una pausa sulla seggiovia che dalla stazione a valle di Pampeago sale verso quella che è indubbiamente la discesa più artistica di questo six-pack. I 2,6 km di lunghezza della pista Agnello, con diverse varianti, si snodano attraverso RespirArt, una delle gallerie d’arte open air più ad alta quota del mondo.

Latemar six-pack

5. Cinque Nazioni

Dal six-pack non può naturalmente mancare Predazzo, la terza area sciistica del comprensorio Ski Center Latemar. La Cinque Nazioni si raggiunge velocemente con la seggiovia di Pampeago. È su questa pista che negli anni ‘70 i migliori sciatori d’Italia, Austria, Svizzera, Francia e Germania si davano battaglia per aggiudicarsi la Coppa delle Cinque Nazioni, a cui deve il nome.

6. Torre di Pisa

Dulcis in fundo: la pista Torre di Pisa, emozionante come la guglia dolomitica da cui prende il nome, è amata tanto dai professionisti quanto dai dilettanti. Questo non solo per la grande varietà e il 59% di pendenza del suo chilometro e mezzo di neve perfetta, ma anche per il panorama insuperabile che spazia dalle Pale di San Martino all’Adamello.

pista torre di pisa

snowpark obereggen nello ski center latemar in trentino alto adige